This page has been translated from English

Categorized | DJILP Personale , Messaggi TVFA

Notizie messaggio: l'ammiraglio Mullen Ceppi Normativa Rapporti Usa-Pakistan

Sources: NY Times, BBc, NPR, Huffington Post

Fonti: New York Times, BBC, NPR, Huffington Post

L'ammiraglio Mike Mullen ha scatenato una tempesta diplomatica la settimana scorsa con la sua testimonianza davanti al Senate Armed Services Committee relativa al fatto che agenzia di spionaggio del Pakistan, la Direzione per l'Inter-Services Intelligence (ISI), ha svolto un ruolo diretto nel sostenere l'attacco mortale alla insorti sul ambasciata americana in Kabul la scorsa settimana. Secondo l'ammiraglio Mullen, il presidente di partenza del Joint Chiefs of Staff e uno degli alti ufficiali militari del paese, i ribelli che hanno attaccato l'ambasciata sono stati "un vero e proprio braccio" di agenzia di spionaggio del Pakistan.

Ammiraglio Mullen osservazioni verranno dopo di armati ribelli indossando giubbotti suicidi ha colpito l'Ambasciata degli Stati Uniti e il quartier generale della Nato vicino a sud di Kabul il 13 settembre 2011. L'attacco sinistro 11 civili e almeno quattro poliziotti e 10 ribelli morti . Un attacco solo tre giorni prima, che è stato uno dei peggiori pedaggi per le truppe straniere in un singolo attacco dopo l'inizio della guerra, ha lasciato 77 soldati della coalizione feriti. Oltre a collegare questi attacchi per l'ISI, Mullen ha dichiarato: " Abbiamo anche l'intelligenza credibile che erano dietro l'attacco 28 giugno contro l'Inter-Continental Hotel a Kabul e una miriade di altre società minori, ma efficace ".

Quando è stato chiesto di nuovo di sua testimonianza nel corso della settimana su Morning Edition National Public Radio, la Mullen decisamente affermato le sue dichiarazioni precedenti, affermando che non cambierebbe ", una parola." Egli dichiarò: "L'ho formulata nel modo che volevo che fosse formulata. "Nella sua intervista con l'host Mattina Edition, Steve Inskeep, Mullen ha spiegato:" Sto perdendo i soldati americani. Il Haqqanis stanno uccidendo i soldati americani. E da quel punto di vista, penso che sia ottenuto da affrontare, che è il motivo per cui ho parlato ad essa. " Tuttavia, Mullen ha fatto chiaro che non sarebbe andato fino a dire la Haqqanis agiscono fuori la volontà del governo pakistano, ribadendo che egli aveva solo " parlato di loro è di supporto, " non regia.

Dal momento che la sua testimonianza la Casa Bianca e Dipartimento di Stato hanno tentato di temperare Mullen osservazioni . Per esempio, quando stampa della Casa Bianca Jay Carney è stato chiesto se la rete di Haqqani è stato "un braccio vero e proprio" dell'Isi, Carney ha dichiarato alla stampa, "Non è linguaggio userei." Allo stesso modo, due funzionari dell'amministrazione ha detto Mullen aveva sovrastimato la precisione di prove che collegano l'ISI per i recenti attacchi. Tuttavia, mentre la Casa Bianca sembrava rifuggire dal linguaggio audace Mullen, l'amministrazione Obama, così come il Dipartimento di Stato, hanno sostenuto l'affermazione più ampio che "collegamenti" esiste tra la rete di Haqqani e l'ISI. Inoltre, ci sono anche quelle all'interno della Casa Bianca e il Congresso che ritengono che il Pakistan è stato compiacente nel proteggere Osama bin Laden che viveva in bella vista in un complesso a pochi chilometri da Islamabad lo scorso maggio. In breve, mentre gli Stati Uniti 'funzionari generalmente concordano sul fatto che l'agenzia di intelligence del Pakistan supporta la rete di Haqqani, Mullen ha aumentato la tensione in Pakistan e Stati Uniti, quando ha affermato che il supporto esteso per gli attacchi di alto profilo rivolte direttamente contro gli Stati Uniti.

La reazione universale in Pakistan è stato uno scandalo, con i leader civili e militari del Pakistan nega l'accusa . In un'intervista con NPR, il Pakistan il ministro degli Esteri Hina Rabbani Khar hanno detto "link" a tali reti non significa che il Pakistan è coinvolto in un attacco . Knar acutamente ha dichiarato, "Posso assicurarvi che la vostra agenzia di intelligence avrebbe legami con le stesse persone, forse . "Allo stesso modo, Rehman Malik, ministro dell'Interno del Pakistan, ha negato le accuse di coinvolgimento dell'ISI negli attacchi in Afghanistan, affermando: "Se dici che ISI è coinvolto in questo attacco, lo nego categoricamente ".

Mentre vi è una differenza di opinioni sugli eventi che portano alla dichiarazione di Mullen, tutte le parti sembrano riconoscere che, a torto oa ragione, la sua testimonianza ha ulteriormente teso i rapporti già traballante tra gli Stati Uniti e Pakistan. Mullen si è riconosciuto che c'è un " deficit di fiducia enorme "e che si tratta di un" rapporto difficile . "Poco dopo le dichiarazioni sono state fatte, il Segretario di Stato Hillary Rodman Clinton ha anche riconosciuto il rapporto f raggi tra i due Paesi, mentre alcuni membri del Congresso ha suggerito che gli aiuti al Pakistan essere fermato . Allo stesso modo, corrispondente della BBC M. Ilyas Khan ha spiegato, "Questi commenti sono solo l'ultima e più estrema di una serie di dichiarazioni che si vedrà in Pakistan come incendiarie".

Tuttavia, sembra che ci sia una cosa Mullen ed entrambi i governi sono d'accordo su: che, sebbene la relazione tra Pakistan e Stati Uniti è teso, si deve essere mantenuto . Questo riconoscimento reciproco dei necessarie per mantenere un rapporto di lavoro è evidente attraverso la dichiarazione Segretario di Stato Hillary Clinton che " stiamo andando a continuare a lavorare con le nostre controparti pakistane per cercare di root [i terroristi] fuori e impedire loro di attaccare pakistani, gli americani , afgani o chiunque altro. "Allo stesso modo, l'ambasciatore americano in Pakistan, Cameron Munter, ha dichiarato che Washington crede in una collaborazione a lungo termine con il Pakistan. Di conseguenza, dal 1 ° ottobre, i due paesi sembrano aver tirato indietro dal baratro: un diplomatico ha affermato che i due paesi era andato il miglio supplementare questa settimana per allentare la tensione e si è parlato di una conferenza Tutte le parti, convocate dal Il primo ministro per discutere i recenti eventi. Inoltre, il presidente entrante Joint Chiefs of Staff, il generale Martin Dempsey, visiterà anche il Pakistan nel tentativo di riparare i legami con la leadership militare pakistana.

Pubblica su Twitter

Lascia un commento

Visita la Sala stampa DJILP

@ View_From_Above

Messaggi di Data

Dicembre 2011
M T W T F S S
«Novembre
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31
L'Università di Denver Sturm Facolta 'di Giurisprudenza