This page has been translated from English

Tag Archive | "diritto ambientale"

Prospettive cinese Parte 3: La sovranità

Prospettive cinese Parte 3: La sovranità

"In cinque principi della coesistenza pacifica, il principio della sovranità al primo posto. E 'il principio fondamentale a cui sono legati gli altri quattro principi. Essa è legata alla integrità territoriale e integrate dai principi di non intervento e di non aggressione. Uguaglianza e mutuo beneficio è l'espressione concreta della sovranità di uno Stato, mentre la pacifica convivenza si fonda sul rispetto della sovranità degli stati ".

Questo passaggio da Wang Tieya del 1984 corso illustra il primato della sovranità nel modello cinese. E non sorprende che la Cina custodisce gelosamente la sua sovranità in modo, considerando la sua storia delle relazioni internazionali . La Cina considera la sua sovranità come minacciato dalle potenze occidentali e considera questa minaccia di essere un affronto ai principi fondamentali del diritto internazionale. Il tema della sovranità era altrettanto evidente nella Giudice Xue conferenza del 2011 come lo era nel 1984 il professor Wang versione.

Giudice Xue indicato nella sua conferenza, la sovranità è un "tema perpetuo per la Cina, sia teoricamente che praticamente." La Cina si attiene rigorosamente a questo principio e il suo contenuto, che richiedono "supremazia internamente e indipendenza dall'esterno." In vista della Cina, la sovranità è e restano la base del nuovo ordine mondiale.

The Great Wall of China

La Grande Muraglia cinese

Secondo il Giudice Xue, il concetto di uguaglianza sovrana rifiuta l'esistenza di organismi sovranazionali. Così, l'attenzione europea alle organizzazioni regionali e la governance sovranazionale è la prova di un cambiamento paradigmatico dalla uguaglianza sovrana a favore di un governo mondiale. Ma l'attacco della sovranità non si ferma ai confini dell'Unione europea. Il trattamento ovest di via di sviluppo suggerisce inoltre di Giudice Xue che la sovranità è sotto attacco in tutto il mondo e richiede protezione.

Giudice Xue ha affermato la convinzione che i tentativi dell'Occidente di mantenere il dominio nella formazione delle norme internazionali e il controllo delle strutture internazionali sono una minaccia per la sovranità delle nazioni in via di sviluppo. Questo fenomeno, secondo il Giudice Xue, spiega l'attenzione sui diritti umani e della governance globale, l'uso frequente di intervento per raggiungere questi obiettivi, e un indebolimento della uguaglianza sovrana nel suo complesso. Dal punto di vista cinese, l'intervento di questo tipo ha le sue radici storiche in palese obiettivi imperialisti e continua ancora oggi con un nome diverso. Intervento umanitario di uno stato fallito è diventata la norma, indipendentemente dal fatto che il fallimento è il risultato di conflitto armato interno, questioni economiche, violazioni dei diritti umani, in quanto sono ben compresa.

Dalle critiche Giudice Xue di intervento - che è impiegato per contatore interno conflitto armato, crisi economiche e violazioni dei diritti umani allo stesso modo - si può inferire che la questione cinese con lo status quo non sta nell'esistenza di un intervento, ma l'uso indiscriminato di tale intervento. Mentre violazioni dei diritti umani, "correttamente intesa", può richiedere l'intervento di terze parti, i paesi dovrebbero essere lasciati a gestire conflitti armati interni e le crisi economiche come meglio credono. Ciò che costituisce una comprensione "proprio" di violazioni dei diritti umani è una questione altamente controversa - che sarà lasciato per la parte 5 di questa serie.

Niente di tutto questo è per dire che la Cina vede il suo ruolo nella comunità internazionale come quella di un outsider autonomo. Giudice Xue giustamente notato, nessuno Stato può agire da sola, e tutti gli Stati, Cina compresa, sono vincolati dai trattati che che devono essere seguite in buona fede. Inoltre, la Cina interpreta il termine "trattato" in generale per includere protocolli d'intesa, comunicati congiunti, e altri strumenti manca la formalità di un trattato tipico. La Cina vede un ruolo importante per il diritto internazionale in materia di gravi crimini internazionali e ha contribuito in modo significativo in quella zona.

Tuttavia, la Cina preferisce trattare bilateralmente fortemente in contrasto con multilaterale e insiste per negoziare con uno Stato con cui è in conflitto di fronte alla comunità internazionale che passi. Vede le organizzazioni internazionali come cercare di rimodellare il processo di creazione del diritto internazionale, mettendo a tacere le voci dei paesi sviluppati.

Giudice Xue inquadrato la questione centrale correttamente quando disse: "La domanda è: Come possono gli Stati con i sistemi e valori diversi interagiscono tra loro sulla scena internazionale?" Per lei e per la Cina, la risposta a questa domanda risiede nella sovranità, che consiste di uguaglianza sostanziale privo di superpoteri, il rispetto per le decisioni politiche interne, e di comune accordo in materia di libertà, uguaglianza, rispetto per l'ambiente e il rispetto dei diritti umani.

Posted in Jon Bellish , Messaggi TVFA Commenti (0)

InforMEA

InforMEA

InforMEA Logo

InforMEA Logo

Questa estate, le Nazioni Unite hanno lanciato un sito web con importanti implicazioni per il futuro del diritto ambientale internazionale. InforMEA , il Portale delle Nazioni Unite accordi ambientali multilaterali riunisce le informazioni relative a 17 accordi ambientali multilaterali (MEA) da 12 Segretariati ospitato da tre organizzazioni dell'ONU e l'Unione Internazionale per la Conservazione della Natura (IUCN). E 'aperto anche agli osservatori non governative coinvolte nella MEA informazione e gestione dei dati. Il portale conterrà le decisioni, le risoluzioni e le raccomandazioni da conferenze e incontri delle parti (COP e MOP), contatti calendari, news ed eventi, e alcuni nazionali. Sarà anche armonizzare le informazioni provenienti da tutto il MEA, in modo che l'informazione è più facilmente accessibile ed utilizzabile. Altrove , ho scritto sul significato di attività COP e MOP. Questo portale porterà questa attività in un unico luogo, in formato facilmente accessibile.

Perché questa mossa così importante? Ha il potenziale per incidere tre aree di interesse attuale per avvocati ambientalisti internazionali: frammentazione settoriale, il rapporto tra diritto internazionale e diritto interno, e la responsabilità.

In primo luogo, il portale potrebbe aiutarci a gestire la frammentazione settoriale si vede nel diritto internazionale, in particolare nel diritto internazionale dell'ambiente. Molti commentatori si sono preoccupati che le connessioni tra i trattati che sono una sostanziale sovrapposizione sono deboli o del tutto assenti. Questo può portare, nella migliore delle ipotesi, inutili duplicazioni e, nel peggiore dei casi, un trattato oggetto minare gli obiettivi di un altro trattato che si occupa di un tema diverso. Le preoccupazioni sugli effetti degli sforzi di mitigazione dei cambiamenti climatici sulla biodiversità sono un buon esempio di questo. Questo portale offre la possibilità per chi è interessato a trovare strade per il coordinamento e legami come vedere che tutti i MEA stanno lavorando.

In secondo luogo, le informazioni che è più accessibile è anche più utile alle autorità nazionali. Come diritto ambientale internazionale è sempre più collegata al diritto interno e di attuazione, questa sarà la chiave di accessibilità. La sostenibilità richiede il riconoscimento delle attività di contesto locale e localizzata, così come un certo coordinamento internazionale delle informazioni e la condivisione delle esperienze. Il ruolo del diritto ambientale internazionale come centro di smistamento di informazioni è notevolmente migliorata da questo portale.

In terzo luogo, la quantità di attività intrapresa dal COP e MOP di MEAS, così come i vari organismi tecnici, ha creato preoccupazione responsabilità. NYU Project Global diritto amministrativo è un esempio di una risposta a questa preoccupazione. Questo portale può migliorare responsabilità informale, perché ora sarà molto più facile per scoprire cosa COP, MOP, e vari organismi tecnici stanno facendo. La partecipazione di osservatori non governative è importante per questo, ma l'apertura del portale per il mondo in generale è anche la chiave qui.

È interessante notare che una ricerca sul portale sotto la categoria soggetta "Problemi comuni a MEA" non ha prodotto risultati in virtù dei trattati o di decisioni! Ma forse questo portale inizia a cambiare la situazione. Quanto questo portale possa fare dipenderà in ultima analisi, sia della quantità di informazioni che ha e come commesso varie parti interessate devono usarlo. Ma offre vera promessa. Internazionale di avvocati ambientalisti, occhio questo spazio: http://informea.org/

Posted in Annecoos ​​Wiersema , Messaggi TVFA Commenti (0)

26 Motivi per essere ottimisti ambientale in Haiti

26 Motivi per essere ottimisti ambientale in Haiti

Per molti Haiti evoca immagini di assoluta povertà, devastazione ambientale e emigranti disperati. Quando penso di Haiti, vedo 26 giovani leader dedicato al servizio degli altri e dell'ambiente.

Sono stato invitato dal Programma Fulbright del Dipartimento di Stato per l'emisfero occidentale di co-condurre un corso di Leadership ambientale e formare 26 studenti haitiani da tre delle università del paese, nelle competenze e le qualità necessarie per guidare. In un processo coordinato dall'Ambasciata degli Stati Uniti, gli studenti sono stati selezionati dai loro presidi in base al loro argomento di studio e le loro medie dei voti. Attraverso una combinazione di visite sul campo, esercizi esperienziali, letture, gruppi di discussione e casi di studio, gli studenti hanno favorito la loro comprensione della necessità di ogni individuo di prendere l'iniziativa riflessivo per affrontare le sfide ambientali di Haiti.

Durante il corso ci sono stati 'Ah Ah!' Diverse momenti per gli studenti. La più profonda quando gli studenti sono stati realizzati:

  1. Apportando modifiche nel loro comportamento possono influenzare un cambiamento positivo in coloro che li circondano.
  2. I leader non hanno bisogno di avere tutte le risposte, ma piuttosto devono saper riunire le parti interessate per trovare le risposte.
  3. I leader non sono solo quelli in posizioni di autorità, e gli studenti cominciarono a vedere se stessi come leader.

Haiti

Haiti

Per quanto riguarda il primo punto, gli studenti hanno a cuore l'idea di cominciare il cambiamento con l'individuo. È stato notato che qui sono stati gli studenti in cima alla loro classi nelle loro rispettive università studiando di gestione ambientale, eppure ogni volta che si otterrebbe una tazza d'acqua, che avrebbe utilizzato un bicchiere di plastica e poi subito lo scarto. Questo è diventato un antipasto inaspettato il tema della integrità della leadership. E 'molto più facile incolpare gli altri per la spazzatura soffocamento i corsi d'acqua o sporcare le isole vicine e immaginare ogni sorta di soluzioni per "educare" gli altri. In modo non così sottili per tutta la settimana, queste incongruenze tra i valori articolati e comportamenti sono stati segnalati. Entro la fine della settimana, gli studenti avevano messo a scrivere i loro nomi sui loro coppe e armati di loro da una sessione all'altra.

In secondo luogo, attraverso l'analisi di diversi casi di studio nel paese, ci fu il riconoscimento che i complessi problemi ambientali non possono essere risolti attraverso la leadership tradizionale. Piuttosto, essi richiedono soluzioni collaborative che attingono l'intelligenza collettiva di coloro influenza ed è influenzato dalla situazione. Un cambiamento notevole è verificato dove gli studenti nella prima parte del corso Incentrato sulla persuadere gli altri della correttezza del loro punto di vista individuale, mentre verso la fine erano veramente fare uno sforzo per comprendere la prospettiva della loro compagni.

Infine, gli studenti hanno mostrato leadership passando da piccole azioni per grandi impegni. Uno studente, riconoscendo che la sua vicina era riluttante a parlare, la incoraggiò a condividere le sue idee. Più tardi nel corso della settimana, un piccolo gruppo ha organizzato un 'spettacolo', in cui gli studenti hanno cantato 'credo di poter volare' e ha continuato a spiegare la loro fiducia nelle proprie capacità di cambiare Haiti. L'ultimo giorno, gli studenti hanno annunciato la formazione di un 'Gruppo di riflessione' che continua a riunirsi per riflettere e intervenire sui problemi ambientali nelle loro comunità. Questi studenti hanno riconosciuto che attraverso una leadership collaborativa, anche a proprie mani, Haiti possono affrontare e superare sfide ambientali.

Questi studenti-26 motivi per essere ottimisti ambientali ad Haiti, sono al centro di importanti cambiamenti positivi ad Haiti.

Posted in Associates CDR , Messaggi TVFA Commenti (0)


@ View_From_Above

Visita la Sala stampa DJILP

Messaggi di Data

Settembre 2011
M T W T F S S
«Agosto
1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30
L'Università di Denver Sturm Facolta 'di Giurisprudenza